16 maggio 2019

Ecologia visuale, tra etica ed estetica
Nulla di complicato, niente parole difficili, poche variabili, solo un fatto: la Terra è casa nostra e la stiamo distruggendo, dal tetto alle fondamenta. I consumi delle risorse naturali sono maggiori e corrono più velocemente rispetto alla capacità degli ecosistemi di rigenerarsi. Così ogni anno, con cadenze sempre più ristrette, sempre più drammatiche, mentre il riscaldamento globale avanza.
Al di là dei catastrofismi, che fare?
Registi, attivisti, innovatori, fortunatamente la Terra è piena di persone che hanno a cuore la sua salute, ed è a loro che la seconda giornata è dedicata. Ecologia ed economia hanno la stessa radice: derivano dal termine greco oikòs, casa, che rimanda alla gestione della «casa dell’uomo». È pensiero comune che per tutelare l’ambiente si debba rinunciare alla crescita economica, al benessere, e viceversa. Per fortuna interviene il cinema a smentire tutto.

 

Teatro F. STABILE
09.30 Proiezione di un film documentario con lo sguardo tenacemente rivolto al domani. Folle chi dice che i giovani di oggi sono perduti.
12.00 Conversazione sui temi della proiezione.
13.30 Pausa Pranzo.

Cine Teatro DUE TORRI
09.30 Proiezione di un film documentario con lo sguardo tenacemente rivolto al domani. Folle chi dice che i giovani di oggi sono perduti.
12.00 Conversazione sui temi della proiezione.
13.30 Pausa Pranzo.
14.30 Laboratorio “Ecologia e immagini”: La piccola Greta Thunber sta insegnando molte cose a noi grandi. Se molte piccole persone in piccoli luoghi fanno molte piccole cose, grandi cose possono accadere sulla Terra. Proiezioni, dibattiti e passaparola per una generazione che di artificiale vuole avere ben poco e di «vite in prestito» nessuna. Esattamente come fa la natura.
17.30 Termine delle attività didattiche.
18.30 Cinema aperto: proiezioni tematiche fino alle 22.00.

 

programma 2019           facebook 2019